LA #Gaystapo NEI GRUPPI DI #preghiera

L’estate sta arrivando, la scuola finisce, c’è aria di sbaraccamento e la scena è occupata dai vaccini e dalla legge elettorale. 

Di polpa omofoba in giro non se ne trova molta, salvo il caso dello scout sospeso per l’unione civile. E allora che si inventa il più scalcinato e sgrammaticato blog gaio dell’universo?
Mette insieme un po’ di pezzi sparsi e confeziona una non notizia sull’omofobia che serpeggerebbe in segretissimi gruppi di preghiera su whatsapp fornendo come prova inconfutabile uno screenshot di pessima qualità.

Chiunque abbia uno smartphone può facilmente modificare un qualsiasi screenshot, lo sanno anche i bambini 

La seconda prova consiste nel citare un sacerdote, di cui peraltro esistono diversi video su YouTube .

Un vero scoop!, non c’è che dire.

In terzo luogo viene prodotto il segretissimo testo della conversazione, che, ahiloro, si trova però in molti blog cattolici e contiene un dialogo fra un esorcista e uno spirito immondo (http://www.madonnadianguera.it/profezie/cosa-sta-succedendo-alla-chiesa-rivelazione-da-un-esorcismo/).

Tutta questa fatica per rivelare che nei gruppi di preghiera si prega per i peccati, incluso quello di sodomia. Una novità sconcertante, ne converrete anche voi.

Bene, quando avete finito di ridere, controllate ad ogni buon conto i vostri gruppi di preghiera su whatsapp, dove i numeri di telefono sono visibili a tutti i componenti del gruppo. Per scacciare gli intrusi non servirà un esorcista, basta un semplice clic 😉

Annunci