GOVERNO INGLESE SOTTO LE PRESSIONI DEGLI LGBT

11084040_10205139535522001_537683736440588007_o

In Inghilterra gli insegnanti attivisti LGBT pretendono di costringere il governo a ritrarre le relazioni omosessuali in una luce positiva. Il movimento LGBT invita gli insegnanti a fare pressione sul governo per rendere obbligatorio che le politiche di educazione sessuale in tutte le scuole contemplino una rappresentazione positiva delle relazioni omosessuali, venga istituito il mese per la storia LGBT e si sviluppino curricula comprensivi di tematiche LGBT.

In base alle norme vigenti, le scuole secondarie forniscono soltanto una educazione sessuale di base nella quale si trattano temi come le malattie a trasmissione sessuale e non c’è enfasi su un genere particolare.

Tuto questo ha indignato i cristiani e Simon Calvert, vice direttore del Christian Institute, ha sottolineato che le scuole confessionali fanno già un buon lavoro quando si tratta di promuovere la “tolleranza verso tutte le persone per insegnare agli alunni che ogni persona è fatta a immagine di Dio e ha dignità”.

Mr Calvert ha inoltre fatto presente che le richeiste degli attivisti LGBT sono “un atto di intolleranza nei confronti dei cristiani tradizionali e delle loro convinzioni”. Infatti, in questo modo, si “costringerebbero gli insegnanti cristiani a dover scegliere tra la loro fede e il loro lavoro”.

Andrea Williams di Christian Concern ha detto: “Questo tipo di politica è pericolosa per i nostri figli che stanno per essere ipersessualizzati in giovanissima età. Verrebbero introdotti concetti che li privano della loro innocenza e questo non è un bene per il loro benessere emotivo e morale”.

Una portavoce della Chiesa d’Inghilterra ha detto: “Non abbiamo studiato le proposte in dettaglio, ma abbiamo introdotto nuove linee guida anti-bullismo omofobico in tutte le nostre scuole l’anno scorso e siamo pienamente impegnati nell’educazione sessuale che lascia spazio per l’esplorazione e la discussione delle relazioni, in un quadro di valori cristiani “.

Annunci