Il Comune fa il vocabolario gay, vigili e prof a ripetizione

image

Milano: studenti e impiegati a lezione di vocabolario gay
Il 12 febbraio scorso, la Commissione Pari Opportunità di Milano ha presentato, alla presenza dell’Assessore alle Politiche Sociali Pierfrancesco Majorino, la bozza del Piano antidiscriminazione volto a prevenire ogni forma di discriminazione, sia di tipo sessuale che etnico che religioso. Il documento, che verrà presto presentato anche in Consiglio Comunale, prevede corsi di formazione per dipendenti del Comune, insegnanti e studenti, che spieghino loro come evitare forme di linguaggio ritenute omofobe o comunque discriminatorie nei confronti di chi potrebbe sentirsi urtato da esse.
A giudicare dalle anticipazioni fornite in commissione, una grossa parte del piano vuole sensibilizzare i dipendenti comunali sulle tematiche LGBT. Grazie a fondi che verranno resi disponibili dalla rete “Rainbow” verranno istituite lezioni rivolte in particolar modo a membri della Polizia Municipale e a impiegati dell’Anagrafe, finalizzate a “comprendere e identificare l’origine e i meccanismi dei processi discriminatori” avvalendosi anche di “raccolte dati e informazioni”, “campagne di comunicazione interna”, “modifica di regolamenti” e “analisi della modulistica in uso”. (cit.) La commissione Pari Opportunità, inoltre, intende estendere queste lezioni anche a docenti e studenti delle scuole di ogni ordine e grado di Milano, grazie a “percorsi educativi sui temi degli stereotipi di genere e sulla valorizzazione delle diversità” e con l’istituzione di un comitato direttivo che spetterà alla Direzione Politiche Sociali – Servizio Casa dei Diritti. Lo stesso assessore Majorino conferma: “saremmo favorevoli all’introduzione in tutte le scuole, anche in quelle paritarie, se ci fosse una richiesta specifica, degli opuscoli Unar” (i testi già finiti nell’occhio del ciclone l’anno scorso per aver propagandato a giovanissimi “famiglie con due madri” o “con due padri” e utero in affitto). In calendario ci sarebbe anche un viaggio d’istruzione, rivolto agli studenti delle Superiori, per assistere al film “Pride”.

Rid. e adattato da “Libero” del 13 febbraio. “Il Comune fa il vocabolario gay, vigili e prof a ripetizione”di Gianluca Veneziani

Annunci